Azienda Bios: “Il nostro impegno: meno carta, strumenti digitali, riunioni a distanza”

[#tecnologiaVIrtuosa è una raccolta di testimonianze dei nostri clienti su come – con le giuste tecnologie – si possa lavorare meglio, con innovazione, con un risparmio di costi e tempo. Storie VIrtuose (quasi tutte vicentine come noi, per questo VI) di grandi imprese, piccole aziende, liberi professionisti che rappresentano e fanno crescere il tessuto in cui viviamo]

Bios è un’azienda che si occupa di certificazione e controllo, soprattutto in agricoltura biologica. Si trova a Marostica, in provincia di Vicenza, e oltre alla sede centrale conta uffici regionali in tutta Italia e una sede in Romania per un totale 30 dipendenti in Italia, 8 in Romania, oltre 100 collaboratori esterni e circa 7000 aziende certificate. È un’azienda virtuosa, fondata nel 1999 e tra le prime in Italia, che si impegna nella divulgazione di scelte sostenibili attraverso la propria attività di controllo, ma anche in ogni scelta interna. Ne abbiamo parlato con Ermes De Rossi, Vicepresidente di Bios e Responsabile Assicurazione Qualità.

 

Da quanti anni collaborate con Nuova Veneta Ufficio?

Da tantissimi anni. Siamo nati nel 1999 e dal 2003 collaboriamo con Nuova Veneta Ufficio. Inizialmente siamo partiti con l’acquisizione di fotocopiatrici, stampanti multifunzioni e pc e nel tempo ci siamo lasciati consigliare per rendere più funzionali i nostri uffici. Più recenti sono stati l’adozione dei Big Pad, i grandi schermi interattivi per le riunioni a distanza, e Skywell, la macchina che trasforma l’aria in acqua potabile.

 

In che modo questi strumenti vi aiutano ad essere più sostenibili in azienda?

Già da un po’ di tempo come azienda abbiamo scelto di consumare meno carta possibile e per farlo abbiamo digitalizzato i nostri uffici: ogni postazione ha due monitor e tra le funzioni delle multifunzioni preferiamo la scansione. Con Big Pad invece riusciamo a gestire le riunioni a distanza. È uno strumento estremamente efficace per comunicare e trasmettere file in diretta anche con le sedi più lontane, come la nostra in Romania. Uno strumento di cui siamo riusciti a conoscere le enormi potenzialità soprattutto in occasione del periodo di chiusura per il Coronavirus. E poi c’è Skywell, il distributore di acqua potabile che trasforma l’aria che respiriamo in acqua. Siamo felici di aver eliminato molte bottigliette di plastica, per noi è importante essere coerenti alla nostra attitudine ad un mondo più green.

 

Come vedete il futuro degli strumenti e delle tecnologie nelle aziende?

Nel periodo di chiusura per la pandemia abbiamo imparato ad utilizzare gli strumenti, che già avevamo, al massimo delle loro potenzialità. Abbiamo scoperto quanto si può lavorare bene e in modo efficace a distanza, rimanendo collegati tra dipendenti e collaboratori. Il prossimo passo è quello di rafforzare gli strumenti tecnologici dei nostri dipendenti, con un’attrezzatura idonea per essere efficienti sia in azienda che a casa. Una nuova idea di lavoro che punta sulle persone e non sulla loro scrivania. Non vogliamo più farci trovare impreparati, come è accaduto con la recente chiusura. Vogliamo essere pronti e flessibili per ogni imprevisto con i giusti strumenti e le migliori tecnologie.

Grazie, Ermes.

Condividilo su:

Share This

Copy Link to Clipboard

Copy