Perché è importante proteggere i dati di una stampante

Spesso dimentichiamo che stampanti e multifunzioni sono – a tutti gli effetti – un punto rete. In altre parole sono strumenti interconnessi, vulnerabili, e per questo devono essere protetti, come qualsiasi altro dato personale.

Ogni volta che un dipendente copia e scansiona un file, l’azienda corre il rischio che le proprie informazioni vengano rubate o compromesse. Un trend in continua ascesa che è stato confermato da una recente ricerca di Quocirca: il 67% delle PMI ha subito almeno un Data Breach (violazione dei dati personali), spesso proprio attraverso queste tecnologie di stampa, da sempre per gli hacker comoda via di accesso ai registri aziendali.

 

Cos’è l’Output Security

Parlando con i nostri clienti abbiamo capito che in molti ancora non conoscono il concetto di Output Security, ovvero la salvaguardia di tutte le informazioni contenute nei documenti e nelle immagini elettroniche in transito da un PC a un dispositivo di stampa, di scansione o fax.

I principali rischi che si corrono con MFP o stampanti sono che chiunque in ufficio potrebbe ottenere l’accesso ad esempio a dischi rigidi e memoria dei lavori precedenti, recuperandoli. Allo stesso modo qualsiasi persona potrebbe consultare documenti stampati lasciati nel vassoio della stampante.

Attualmente nuovi regolamenti, come il GDPR, hanno anche sollevato una serie di domande sul proteggere le stampe incustodite, ma non si è fatto ancora abbastanza.

Nella fase di scansione si potrebbero comunque aggiungere nuove complicazioni al processo di sicurezza. E analogamente, l’invio di fax potrebbe rappresentare un potenziale punto debole nella strategia di Output Security dell’azienda.

A man a mano che il lavoro mobile aumenta, le aziende devono essere in grado di supportare i dipendenti che stampano dai loro smartphone o tablet, controllando, tracciando e gestendo accuratamente le attività degli utenti in termini di sicurezza.

 

Le nostre soluzioni per proteggere la tua stampante

Da una recente collaborazione tra Sharp e Jens Müller – Ethical Hacker – è nato il ‘Simple Printer Security for Small Businesses Report’. Un documento che ha permesso di scoprire come il 21% dei lavoratori intervistati non disponesse di alcun processo di sicurezza per stampanti o multifunzione e che il 25% di loro avesse ritrovato almeno una volta delle informazioni riservate o personali incustodite.

 

Le nostre proposte per rispondere a questo bisogno di sicurezza sono due:

 

  1. Data Security Kit

Questa soluzione è pensata principalmente per liberi professionisti e piccoli aziende.

È uno strumento che si applica alle vostre stampanti ed elimina i dati residui sovrascrivendoli fino a dieci volte con una serie di valori casuali automaticamente all’accensione, dopo ogni operazione di stampa, copiatura, fax o scansione o su richiesta dell’utente.

 

  1. Papercut

Uno strumento pensato per le realtà più grandi, con diversi dipendenti: oltre alla stampa è possibile gestire scansioni, copie e fax e controllare le impostazioni con il rilascio della stampa sicuro. Protegge le informazioni con firme digitali e watermarking. È possibile sapere chi ha stampato cosa, dove, quando e il numero di copie – e aggiungere una tracciatura completa per scansione, copia e fax al gruppo.

 

Vuoi proteggere la tua stampante? Scrivici o chiamaci.

Condividilo su:

Share This

Copy Link to Clipboard

Copy