Skywell: basta plastica in ufficio

 Tra gli argomenti più discussi di questo 2019 c’è sicuramente l’allarme plastica. I numeri dicono che ogni anno, solo in Italia, si consumano circa 10 miliardi di bottiglie di plastica. Di queste, 2 miliardi sono bottigliette che si disperdono nell’ambiente e nel mare. E secondo il Wwf, se i Paesi non adotteranno soluzioni concrete ed efficaci, entro il 2050 l’inquinamento nell’area mediterranea quadruplicherà. Noi, per come possiamo, cerchiamo di offrire soluzioni che possano rispondere a questa emergenza ambientale, convinti che le nostre scelte, anche più piccole, possano fare la differenza. Per la vita quotidiana in ufficio abbiamo scelto Skywell Sharp, un’alternativa ecologica ai dispenser e alle bottiglie monouso.  Questa rivoluzione è stata lanciata due anni fa negli Usa ed è adottata oggi dalle più grandi multinazionali. Una scelta molto apprezzata dai nostri clienti, soprattutto medio e grandi aziende, che si sono affidate a noi per acquistare Skywell.

 

Una macchina che trasforma l’aria in acqua potabile

È pensata come un distributore di acqua per gli uffici e permette di avere un totale di 18 litri di acqua potabile al giorno. Skywell è però davvero una rivelazione nel mondo delle tecnologie eco-friendly perché, non solo perché trasforma l’aria in acqua potabile, ma soprattutto permette di minimizzare il consumo di plastica negli ambienti di tutti i giorni, come l’ufficio. La curiosità? Si può creare anche un profilo personale per i dipendenti: ognuno potrà sapere quanta acqua beve al giorno.

 

Come funziona

Skywell appare come un totem in acciaio, alto circa un metro e mezzo, che contiene al suo interno tre cisterne. Nella prima avviene la fase di raffreddamento e condensazione dell’aria, dalla quale viene ricavata l’acqua. Questa viene purificata attraverso un sistema di filtrazione a sette stadi in cui vengono eliminati batteri, polvere ed altre impurità. Successivamente avviene la mineralizzazione, che la rende sicura e potabile. Le altre due cisterne fungono da contenitori in cui vengono conservate separatamente l’acqua fresca e l’acqua calda, la quale può raggiungere una temperatura di circa 92 gradi. Per evitare episodi di stagnamento, Skywell 5TE è stato dotato di un sistema di monitoraggio smart, che effettua continui controlli automatizzati.

Condividilo su:

Share This

Copy Link to Clipboard

Copy